I gioielli naturali di Ester Bijoux (e un outfit)

anice-stellato

 

Ho perso il conto delle volte che i miei figli mi hanno regalato una foglia o un fiore dicendomi di portarlo sempre con me, ma soprattutto ho sempre perso il fiore oppure la foglia si é puntualmente sbriciolata in borsa.

Indossare un pezzetto di natura, magari proprio la foglia del mio albero preferito, non é necessariamente solo una scelta boho, in realtà porta con sé anche un significato più profondo legato alla potenza e alla delicatezza della natura stessa ed é proprio questo il messaggio di Ester Bijoux.

 

Ester-Bijoux

 

Il processo di lavorazione per trasformare una foglia, ad esempio, in un anello o in un ciondolo dura cinque settimane e va

dalla raccolta, solitamente in primavera

all’essiccazione

al bagno galvanico

al bagno d’oro rosa, giallo o d’argento rodiato.

Attraverso questi quattro pazienti passaggi un piccolo dettaglio naturale diventa eterno, trasformandosi nel simbolo che ciascuno di noi vuole attribuirgli, conserva la sua delicatezza e diventa al tempo stesso forte e resistente.

 

Foglia-di-vite

La mia foglia di vite

 

Abbandonato per un attimo il mio amore per gli anni 70 e per i look boho, in inverno indosso spesso la mia foglia di vite

con una gonna a pieghe,

un golf

e le francesine.

Colori: rosa cipria e bordeaux.

 

winter-look

cachemire turtleneck jumper: Monica Cappellini Milano

silk brocade skirt: La luna e…

brogues: Dénouée

leaf charm: Ester Bijoux

Clarissa-Vintage-Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *