Urtica Gel Weleda, il rimedio naturale alle punture d’insetto e non solo!

Urtica-gel-weleda

 

Ah l’estate!

Il sole, il mare, le passeggiate in montagna, i weekend al lago, le serate all’aperto, l’abbronzatura, i vestiti scollati, i sandali, il tepore anche di sera, le corse in bicicletta,

le zanzare,

le meduse,

le scottature,

il prurito,

il bruciore,

aiuto!

 

No, cancelliamo tutto dalle zanzare in poi, perché il rimedio c’è!

Il rimedio bio-naturale, senza conservanti e coloranti perfetto per tutti si chiama Urtica Gel di Weleda.

 

il-rimedio-naturale-alle-punture-dinsetto-e-non-solo

 

Nell’ultimo mese ho testato Urtica Gel su di me, i miei figli, mio marito, mia madre e mio padre e funziona davvero, a partire dalla necessità di eliminare il fastidioso prurito scatenato da una (facciamo decine…) puntura di zanzara.

 

Quest’anno al mare Baby-V non è stata punta da una medusa, per fortuna quest’estate ancora non se ne sono viste, ma l’incontro ravvicinato con un anemone di mare – tanto bello quanto frequente, subdolo e terribilmente urticante – le ha procurato una forte irritazione con bruciore e prurito su quasi la metà di un cosciotto.

Una volta a casa, dopo la doccia abbiamo applicato una quantità generosa di Urtica Gel, massaggiando lievemente e velocemente perché, non trattandosi di gel grasso, l’assorbimento è velocissimo e senza residui, e la sensazione di bruciore e prurito è scomparsa quasi immediatamente.

Non solo, dopo qualche ora era scomparsa anche l’irritazione ed erano rimasti solo i segni lunghi e sottili dei tentacoli della malefica attinia.

 

foto-uno

 

L’uso che faccio io di Urtica Gel, a parte per liberarmi dal prurito delle punture di zanzara, è per alleviare gli arrossamenti solari che, nonostante la protezione 50, i cappelli di paglia, l’ombrellone e gli orari da neonato, mi tormentano ogni estate al mare e l’effetto lenitivo e rinfrescante è assicurato.

 

Insomma, mai più senza questo fantastico gel a base di urtica urens e arnica montana, coltivate da Weleda nei propri giardini biodinamici.

 

Urtica-gel-weleda

 

Infine, una curiosità: il malefico anemone di mare, l’attinia, a Palermo è chiamato “olio a mare”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *