Viaggio in Sicilia: Ficuzza e Piana degli Albanesi

Cartina-michelin

Voglia di natura incontaminata e golosità?

Tra gli itinerari nella Sicilia occidentale un giro a Ficuzza e Piana degli Albanesi é assolutamente da includere. Con bambini naturalmente!

Ecco quindi i miei appunti con i consigli su cosa fare e dove mangiare.

 

Reggia-ficuzza

 

A Ficuzza da Palermo si arriva in auto in meno di un’ora con la statale 118, che passa per la deliziosa Marineo.

Il paesaggio lungo la strada in estate é brullo e assolato ma, man mano che ci si avvicina, il verde della Riserva Naturale Orientata del bosco della Ficuzza prende il sopravvento per finire a dominare l’intero orizzonte.

All’inizio dell’ottocento quest’area venne scelta da Ferdinando I di Borbone per costruirvi un casino di caccia, dove aveva l’abitudine di trascorrere lunghi periodi.

Il progetto fu portato a termine dall’architetto Giuseppe Venanzio Marvuglia, lo stesso della splendida Palazzina Cinese a Palermo, e per la costruzione fu utilizzata pietra arenaria e il pregiatissimo marmo rosso di Piana degli Albanesi, lo stesso utilizzato per Montecitorio da cui ha preso il nome.

 

Real-casino-di-caccia

 

Accompagnati da Guide attente, gentili, appassionate ed espertissime, il giro all’interno del Real Casino é d’obbligo e comprende non solo alcune delle stanze aperte al pubblico e i sotterranei ma anche un’ampia panoramica sui tesori di flora e fauna della riserva.

 

Real-casino-Ficuzza

 

Dopo una visita al piccolissimo borgo sorto attorno al casino, abbiamo pranzato da I Giovani dell’Antico Borgo con un fantastico pane conzato con olio, origano, pecorino, pomodori secchi e acciughe.

Quindi abbiamo fatto un giro lungo il tracciato della vecchia ferrovia che da Ficuzza portava a Godrano a bordo del Trenino della Ficuzza, un trenino elettrico che si inoltra in mezzo al bosco tra le querce secolari, la roccia viva e i profumi e i suoni di questo angolo di paradiso alle porte di Palermo.

 

pane-condito

 

Terminato il nostro pranzo con uno dei piatti poveri più tipici della Sicilia contadina, ci siamo avviati verso Piana degli Albanesi lungo la stretta e discretamente dissestata strada provinciale 5, che ha panorami mozzafiato e si inerpica fino a quasi 1000 metri.

 

campagna-piana-degli-albanesi

 

Piana degli Albanesi é un dedalo di stradine ordinate che si inerpicano e riscendono tra edifici bianchi e ordinati, nota per i suoi gioielli artigianali e per i suoi cannoli, probabilmente l’esempio più perfetto di questi dolci fenomenali!

I cannoli più buoni, i cannoli per eccellenza dunque, si mangiano al Bar Cuccia, dove il gentilmente burbero pasticcere li riempie al momento.

 

cannolo-fresco

 

Block Notes:

I Giovani dell’Antico Borgo, Piazza Giuseppian Pagliaro 2 – Ficuzza

Bar Cuccia, Via Martiri Portella della Ginestra 161 – Piana degli Albanesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *