La granita di caffè fatta in casa

granita-siciliana

 

In vacanza, a casa dei miei al mare, non ho la Nespresso e il caffè si prepara rigorosamente con la moka.
Utilizzo in genere una moka da tre per farmi per una tazzina di caffè che bevo due volte al giorno, nel latte a colazione e dopo pranzo.
Due tazzine per caffettiera, quindi, avanzano e io, che sono patita di caffè, non riesco ad eliminarlo ma non riesco neppure a riutilizzarlo.

 

granita-di-caffe

 

Inizialmente l’ho riciclato lievemente zuccherato in una piccola bottiglietta tenuta in frigo, così da avere il caffè freddo da offrire agli ospiti con il ghiaccio.

Poi la folgorazione: mi sono ricordata che un’amica su Facebook mi aveva parlato di granita di caffè.
L’ho fatta ed é deliziosa!

Ecco la ricetta:
gr. 400 di caffè
gr. 500 di acqua
gr.140 di zucchero
un baccello di vaniglia Bourbon (se piace)

Preparare il caffè e nel frattempo sciogliere lo zucchero nell’acqua a fuoco lento (insieme al baccello di vaniglia tagliato a metà per la lunghezza, se si vuole) mescolando ma avendo cura di non portare ad ebollizione.
Mescolare bene la soluzione di acqua e zucchero con il caffè e lasciare raffreddare.
Una volta a temperatura ambiente, eliminare il baccello e versare in un contenitore dai bordi alti che abbia un tappo e mettere in freezer per 4 ore.
Passate le 4 ore, mescolare lentamente e ripetere l’operazione ogni mezzora per – almeno – le successive 4 ore.
A quel punto la granita sarà pronta e si manterrà ottima per circa cinque giorni.
Converrà mescolarla per bene tutte le volte che si utilizza e, comunque, una volta al giorno.

Si conserva in freezer per cinque giorni circa.

 

colazione-in-vacanza-in-sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *