Alto Adige da vivere

Bell'ambientazione-per-l'evento-Casa-Alto-Adige
Se penso all’Alto Adige, dove torno spesso da quando ero bambina, mi vengono in mente nell’ordine
natura e spazio a perdifiato,
architettura tipica,
cibo buonissimo.
Devono avermi letto nel pensiero, ecco perché.
***
When I think about South Tyrol I imagine
nature and wide landscapes,
typical architecture,
great food.

… and I think they read my mind, follow me!

degustazione-di-prodotti-tipici
Degustando prodotti tipici, a me golosa ben noti come ho avuto  già modo di raccontare, e
imparando
non solo a preparare al volo due antipasti
ma addirittura
a tagliare lo speck nel modo corretto (!),
ho scoperto che l’offerta turistica di questa meravigliosa terra incontaminata, cosa rara ormai, ruota proprio attorno ai miei tre paesaggi mentali altoatesini.
Il cibo é Festival del Gusto che ogni due anni riunisce a Bolzano i prodotti tipici del territorio (speck, mele, vino, latte, pane e piccoli frutti) e che quest’anno dal 11 al 16 maggio sarà celebrato anche nell’area Alto Adige dell’Expo 2015.
La natura in questa terra é benessere e star bene con se stessi secondo Alto Adige Balance, dedicato non solo al movimento ma anche alle tradizioni e all’introspezione.
L’architettura é spiegata nelle Giornate dell’Architettura, che quest’anno sono dedicate agli edifici storici ristrutturati e portati a nuove destinazioni. 
Però… non vorrete mica andare in Alto Adige senza sapere tagliare correttamente lo speck, vero?
Speck-IGP
A parte la mia fobia per le lame in genere, ammetto che lo speck l’ho sempre tagliato a dadini e la cosa, ho scoperto, che ha dell’abominevole!
Lo speck infatti va tagliato a fettine sottili e piccole rispettando il senso della nervatura, altrimenti diventa difficile da masticare.
Alto-Adige
Poi, in caso di ospiti all’improvviso ecco due idee per fare al volo due stuzzichini buonissimi con pochi ingredienti: formaggio morbido, speck, roast beef, asparagi e schuettelbrot!
Idea

  1 commento per “Alto Adige da vivere

  1. 24 aprile 2015 alle 9:57

    Se penso a quelle zone, anche a me vengono in mente: natura, buon cibo.. da rubare l' idea dei vasi!
    Lalu_lstinzi.blogspot.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *