La tendenza di ogni primavera: i fiori (partendo da Mood Indigo)

Fiori 2015
Catwalks from letf:
House of Holland (London)
Tsumori Chisato (Paris)
Luisa Beccaria (Milano)
MSGM (Milano)
Come ogni primavera ecco che, per fortuna, i nostri armadi saranno invasi dai fiori.
E se l’ispirazione floreale partisse dal cinema?
In particolare, parlo un film visionario che quando uscì, alla fine del 2013, mi intrigò moltissimo e che solo adesso, visto a distanza di tempo, posso dire che mi ha letteralmente incantata:
Mood Indigo, la schiuma dei giorni, di Michael Gondry.
The-cloud-over-Paris

Il tour di Parigi

Mood Indigo é un film stranissimo, folle e molto interessante per i costumi e le scenografie, che ha diviso stregando o lasciando totalmente indifferenti, se non addirittura deludendo le aspettative.
Una cosa é certa: é probabile che, guardandolo, continuiate a ripetere per tutto il tempo “ma é una follia“, rimanendo però incollati allo schermo.
Un’altra cosa fondamentale: sappiate che non é politicamente corretto, anzi é proprio l’opposto e questo, probabilmente, ne aumenta il fascino.
in-mood-indigo-film
Jean-Sol Patre – Jean Paul Sartre
Per me, poi, la continua citazione di Jean Paul Sartre – tra gli scrittori preferiti da mio padre e, inevitabilmente, uno dei miei grandi amori letterari – é una delle componenti decisive del suo fascino.
Ma torniamo alla tendenza fiori attraverso il film.

fiori
Nella Parigi surreale di Mood Indigo tutto gira intorno ai fiori (e a Sartre e al jazz di Duke Ellington), ecco perché la mia ispirazione sulla tendenza floreale é partita da questo film.
Dal punto di vista dei costumi, quindi della tendenza floreale  per la nuova stagione, una delle scene che mi si é stampata nella mente é quella in cui Colin (il protagonista, Romain Duris) sceglie i fiori per il matrimonio con l’adorata Chloé (Audrey Tatou) e il vestito a fiori della fioraia cambia ad ogni inquadratura con il cambiare dei fiori proposti.
The-flowers-choice
(gif credits: Roseydoux)
La scelta dei fiori
la-schiuma-dei-giorni
Dalla fioraia
I fiori sono ovunque, nei campi, nelle aiuole, nella incredibile casa di Colin e perfino nel petto di Chloé, dove una ninfea rappresenta il terribile male che, alla fine del film, la ucciderà.
tra-i-fiori
Perché, sì, Mood Indigo é una struggente storia d’amore, la cui drammaticità viene, però, totalmente smorzata dalle trovate visionarie del film e rappresentata dal graduale passaggio dal colore al bianco e nero, passando per il grigio e il freddo blu, man mano che la fine si avvicina.Una nota d’obbligo: i costumi sono adorabili, hanno un sapore retrò e sono della geniale Florence Fontaine.

Fuori dagli schemi, totalmente visionario, Mood Indigo secondo me va visto, poi però ditemi se sarete tra i delusi, gli scettici o gli appassionati.

 

Costumes-of-the-movie
costumi
Quanto ai fiori, in primavera vanno assolutamente indossati, quindi ecco alcune idee:- felpe, capo base di ogni primavera che si rispetti: alcune dritte per un po’ di sano shopping low cost che non guasta mai!

idee-di-shopping-per-felpe-a-fiori
su yoox.com
– come indossare i fiori: idee da vecchi outfit!
floral-outfit-ideas

  7 commenti per “La tendenza di ogni primavera: i fiori (partendo da Mood Indigo)

  1. 25 marzo 2015 alle 13:14

    Il film lo avevo molto atteso ma ahimè non mi era piaciuto… Amo sempre più però stampe floreali soprattutto in tema felpe.

  2. Meggie
    25 marzo 2015 alle 14:22

    Adoro Boris Vian e lo rileggo regolarmente, ma ammetto con vergogna di non aver mai visto il film, in parte perché temevo la delusione viste le critiche negative… d'altro canto, adoro gli attori, dovrei proprio riprovarci :)
    E comunque sappi che potrei usare il tuo post per scuola 😉

    • 27 marzo 2015 alle 9:09

      Provaci, amica, poi mi dirai. Certo, la delusione dopo aver letto il libro da cui é tratto un fim é sempre dietro l'angolo, eh, ma non é detto.
      Che onore se usassi il post per la scuola (non immagino come, però :-D).

  3. 25 marzo 2015 alle 22:05

    Io amo Mood Indigo, la storia, l'ambientazione e i personaggi. Bellissimo il tuo articolo che ne trae ispirazione per la moda! Bellissima la casacca di Tory Burch!

  4. 30 marzo 2015 alle 17:46

    Il film deve avere una bellissima fotografia. .
    Lalu- lstinzi.blogspot.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *