Nano-guida caustica al Natale, ovvero come sfruttare al meglio il suo clima magico senza essere troppo buone

Feltro

Innanzitutto su Youtube, Spotify o quel che preferite

respirate profondamente,
fatevi un tè agrumato,
cantate incuranti di chi vi guarda male
e
ricaricatela più volte con la scusa che dura poco.
Siate romantiche ma di base rock,
lo shabby non è chic, al contrario di quanto dicono in giro.

Siate moderatamente buone,
cioè, non siatelo più di quanto non lo siete nel resto dell’anno,
perché ve la potrebbero far pagare cara nei mesi a seguire.
Fatto-a-mano-da-Marcella-Guasso-Bijoux-Maker
Regalatevi quel paio di scarpe o quella borsa
che desiderate da tutto l’anno e dimenticate Zara:
ricordate,
pochi ma buoni sempre
e, possibilmente, made in Italy
(chè fate del bene anche a voi stesse).
Fate regali solo a chi amate davvero,
gli altri non resteranno di certo senza, ve l’assicuro.
Accendete candele e le luci dell’albero di sera al buio,
ballate,
andate in centro a vedere le luci (qui a Milano sono fantastiche)
ma
andateci in tram, in autobus o in car sharing.
Non dimenticate di innaffiare le piante in balcone anche se non fa più caldo.
(a proposito)
Non lamentatevi del freddo,
é inverno e siamo nell’emisfero boreale, un bel po’ sopra il tropico, quindi é normale.
Se non vi piace, emigrate verso zone a voi più congeniali ma poi non tormentateci su Facebook chè Natale col caldo non é Natale.
Fate i biscotti,
i budini,
le torte a forma di albero
ma
non fate panettoni e pandori,
starete in ballo un tempo interminabile,
non vi lieviteranno o, se lieviteranno,
avranno un sapore che boh?
e
lasciateli fare a chi li sa fare,
i vostri nervi ringrazieranno.
Homemade-cookies
Christmas-baking-at-home
Fatevi un altro regalo:
iscrivetevi al Registro delle opposizioni, così avrete la chance di non ricevere 5 telefonate al giorno, a tutte le ore, da tutti gli operatori del mondo che chiudono il bilancio al 31.12
Non mettetevi a dieta proprio ora,
non ha senso,
come non ha senso sfondarsi solo perché ogni pasto avrà 28 portate.
Albero-di-natale-illuminato
In ultimo, non ammorbate troppo gli altri col Natale, come faccio io!

  3 commenti per “Nano-guida caustica al Natale, ovvero come sfruttare al meglio il suo clima magico senza essere troppo buone

  1. Anonimo
    17 dicembre 2014 alle 11:52

    OKOKOKOKOK^_^
    Allora deciso: mi regalo una bella GABS (italianissima) ROSSA…..faro' solo struffoli e ringhiero' a chi mi fa girare lepallinedinatale vorticosamente!!!!! !?!

    PS come ci si iscrive al registro delle opposizioni????

    MT

  2. 17 dicembre 2014 alle 21:59

    Ok, stampo questo post e me lo rileggo ogni tanto, delizioso!!
    Solo una cosa, per quanto riguarda le scarpe… non si può fare una piccola eccezione per i stivaletti glitter di Zara?!? Quelli di Saint Laurent sono proprio fuori budget ;)!

    Erika
    lens & anything else

  3. Ylenia
    16 dicembre 2015 alle 11:04

    Che bell’articolo!
    Condivido tutto e aggiungo che anche gli auguri dovrebbero essere elargiti con più parsimonia, come i regali. Perché sono belli solo quelli davvero sentiti. E sentirseli fare da chi sai che tutto fa tranne che tifare per la tua felicità, beh… è insopportabile :p. Baci bellezza :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *