Un tè per tre – Jardins dans une tasse de thé #3

La ricetta della torta di mele della nonna
Torta-fatta-in-casa-su-piatto-porcellana-anni-30
La nonna della Stanza degli armadi aveva anche una raccolta portentosa di ricette semplici e squisite.
Una di queste è la ricetta della Torta di mele, totalmente senza burro o altri grassi, se non quelli delle uova.
Oggi la mia variante prevede l’aggiunta di uva passa ed è un dolce perfetto da accompagnare ad una tazza di tè a merenda.

A-slice-of-handmade-apple-pie
Piccola nota di tea etiquette: sapevate che i dolci “secchi” come le crostate, la torta di mele, appunto, e i biscotti sono ideali per essere gustati insieme ad un tè ed un po’ meno adatti ad essere serviti da soli come dessert di fine pasto?
Ingredienti:
n. 3 uova
gr. 200 farina
gr. 200 zucchero
kg. 1 mele (golden o stark)
n. 1 bustina di lievito per dolci
succo di mezzo limone
(un pizzico di cannella, se si vuole)
(uva passa se si vuole)
Procedimento.
Sbucciare le mele e tagliarle a fettine, e tenerle un quarto d’ora a macerare con il succo di limone, un paio di cucchiai rasi di zucchero e un pizzico di cannella.
Chi ha il Bimby, come me, potrà mescolare tutti gli ingredienti (escluse le mele) vel. 4 per 40-50 sec. e aggiungere le mele al termine con la lama in modalità antiorario (anche se sarebbe meglio aggiungerle a parte, mescolando manualmente in una ciotola).
A mano.
Sbattere le uova, aggiungere lo zucchero e mescolare fino al quasi completo scioglimento dello zucchero.
Aggiungere la farina mescolando bene e, eliminati tutti i grumi, aggiungere il lievito sciolto in un dito dello sciroppo formatosi dalle mele zuccherate.
Incorporare le mele (e, se piace, l’uva passa) mescolando piano, versare su una teglia tonda imburrata e infarinata.
Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 180 gradi per 45-50 minuti.
E’ morbidissima!
Torta-di-mele-senza-grassi

  6 commenti per “Un tè per tre – Jardins dans une tasse de thé #3

  1. Anonimo
    26 novembre 2013 alle 14:13

    io fuji per sempre! Quella dei dolci secchi non adatti al fine pasto l'avevo intuita, forse perchè non sono i miei preferiti!? Ma se la torta di mela è morbida, come la tua, magari con crema a parte…perchè no?
    Susanita72

    • 26 novembre 2013 alle 14:15

      Esatto, con creme o gelato ma mai sole!

      p.s. non sono una fan dei dolci secchi anche io 😀

  2. 26 novembre 2013 alle 17:30

    Sembra buonissima!!!

  3. 26 novembre 2013 alle 21:37

    Anche Alessandro Borghese a Cortesie per gli ospiti 'criticava' sempre i dolci lievitati o le crostate servite come dessert…quanto alla torta di mele io seguo la ricetta che c'è sulla confezione di farina mulino spadoni, proverò anche questa :)

  4. 27 novembre 2013 alle 9:32

    gnam gnam anche io la faccio spesso, con una ricetta molto simile ed è ottima!!
    paolasophia.blogspot.it

  5. 27 novembre 2013 alle 19:03

    Mmhh, ero proprio alla ricerca di una buona ricetta di torta di mele.
    Questa è di quelle soffici effetto brioche. Voglio provarla sembra gustosa.
    Comunque mi piace anche quella con la pasta frolla. Se tua nonna aveva anche quella attendo fiduciosa 😉

    Alessia
    ElectroMode

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *