Palermo! (con gli occhi da insider)

Balcone-cinquecentesco-in-ferrobattuto
Ecco a voi Palermo, la mia splendida città, in immagini random di una piccola parte del centro storico (Kalsa e dintorni) e alcuni indirizzi da non perdere per mangiare bene.L’altra faccia di Palermo, quella moderna, la scoprirete voi quando andrete!

Pomelie-bouganvillea-e-panieri
Ferrobattuto, bouganvillea, pomelie
e panieri da un balcone all’altro

Liberty-civile-a-Palermo
Il Liberty che spunta in mezzo al barocco,
cieli blu come solo qui.
Palazzi-decorati-a-Palermo
Facciate barocche
e panni stesi dietro le inferriate di ferrobattuto
La-chiesa-della-Magione
La Magione,
stile arabo normanno.
Insegna-stradale-in-tre-lingue
Via Lattarini, italiano, ebraico e arabo
Dimora-aristocratica-a-Palermo
Dimore nobiliari ovunque
Palazzi-del-centro-di-Palermo
Colori
Edicola-votiva-nel-centro-storico
Edicole votive nei cortili
Palazzi-nel-centro-di-Palermo
Ancora ferrobattuto, balaustre di marmo, piante
e donne affacciate.
Tutto questo sono solo scatti al volo rubati in una minuscola parte del centro storico intorno al “Cassaro”.
Non vi siete già innamorati?
No?
Continuiamo!
Palazzi-lungo-corso-vittorio-emanuele-a-palermo
Il Cassaro (Corso Vittorio Emanuele II),
la via più antica di Palermo tracciata all’epoca dei Fenici.
Piazza-marina
Natura meravigliosa, palme ovunque
e i Ficus Magnolioide dalle maestose radici aeree.
Miseria-e-nobiltà
Da Instagram @clarissavintage
Nobile e a volte decadente
Maestri nel Liberty.
Ok, dopo tutto questo girare vorrete mangiare, no?
Ecco, dunque, tre indirizzi: uno storico (e da un po’ anche Slow Food), uno Slow Food e uno tipico da insider!
Mangiare in un posticino storico: Antica Focacceria San Francesco
Antica Focacceria San Francesco
Via Alessandro Paternostro 58 – Palermo
Ebbene sì, la (ormai milanesissima, sigh) Antica Focacceria San Francesco è nata qui e fino a qualche anno fa era verace, schietta, insomma quella che noi palermitani avevamo sempre conosciuto: panelle, crocchè, pane c’a meusa ed altre squisitezze da strada all’ombra severa di una delle più belle chiese di Palermo (uno dei rarissimi esempi di romanico in città).
Messo da parte lo sconcerto (tutto palermitano, sia chiaro) di leggere “schiticchio ballarò” e via dicendo (ehi, siamo a Palermo, non a Milano!), qui questo street food che l’Italia sta amando molto è davvero buono e distacca di molto le sorelle sparse per l’Italia: gli involtini di melanzane hanno sapore di involtini di melanzane, le panelle sono panelle, la caponata è caponata… (sono palermitana, questi sono i miei sapori!).
Insomma, se volete conoscere i veri sapori dell’Antica Focacceria San Francesco dovete venire qui, le sorelle, per quanto si sforzino, raggiungono risultati ottimi ma non eccellenti, sappiatelo.
Mangiare in un posticino Slow Food: Ai Cascinari
Sì, si mangia bene, si distinguono i sapori di ogni singola pietanza, tutto è ben amalgamato e curato, il servizio è celere. E’ la tipica ottima trattoria in pieno stile Slow Food.
Da provare.
Menu-antipasti-e-pesce
Ai Cascinari
Via D’Ossuna 43 – Palermo
Mangiar bene in un tipico posticino da insider: La Scogliera azzurra
Scogliera-Azzurra-ristorante-palermo
La Scogliera Azzurra
Via Nazionale 13 – S.S. 113 Isola delle Femmine
Ecco, questo ristorante non ve lo segnalerà mai, sbagliando, nessuna guida famosa ma esiste da decenni e mantiene alta la qualità del cibo.
Qui sceglierete direttamente voi il pescato del giorno (ed è solo del giorno, fino ad esaurimento per quel solo giorno), mangerete una pasta “alla tarantina”, cioè con cozze e vongole, di quelle che ricorderete, gli involtini di pesce spada sono squisiti (e non dovrete aspettare tre giorni per digerirli), il risotto alla marinara è il mio preferito in tutta Italia, non so se mi spiego, e il fritto misto di gamberi, calamari e todari è asciutto, croccante e semplicemente fantastico.
E poi il panorama…
Tramonto-sul-mare-a-Palermo
Ho scattato le foto sia con la Nikon che con l’iPhone, ne ho decine di altre.
Fotografo Palermo da quando avevo 9 anni, prima con la Kodak, poi con le prime compatte a rullino, poi con i primi cellulari e con le prime digitali, ora con l’iPhone ma nessuna fotografia mai sarà come sono le sue immagini incise nel mio cuore e nella mia memoria.
Il post è lungo ma in realtà è troppo breve,
la odio e la amo, la mia Palermo,
di quell’odio/amore che solo i siciliani possono capire.
Clarissavintage-shooting-in-Palermo

  7 commenti per “Palermo! (con gli occhi da insider)

  1. 27 settembre 2013 alle 14:09

    Aaaah, un po' di Palermo ci voleva proprio!
    La prima volta che ci sono stata, ne sono rimasta colpita e folgorata: mai me la sarei aspettata così bella!
    Venendo alle cose serie… il cibo! Ho un'(altra) amica palermitana che mi ha consigliato caldamente un'altra trattoria di cui però non ricordo affatto il nome: chiedo e poi chiedo conferma a te 😉
    Baci amica :***

    • 1 ottobre 2013 alle 10:49

      Sono curiosissima di sapere di quale trattoria si tratta, anche se a dire il vero, non vivendo più a Palermo da 15 anni, devo aspettare ogni agosto per aggiornarmi su novità o ritorni di fiamma.
      :-***

  2. Paola
    30 settembre 2013 alle 8:33

    Santa pace, ma che bellissime foto! Che palazzi, e che piatti!!! Sono solo le 10 e 30 ma garantisco che mi è venuta la lacrimuccia (quanto vorrei assaggiare qualcosa, anche solo un frammento di panella…..). Riuscirò anche io a visitare Palermo, luogo che è presente da anni nella mio personale elenco dei luoghi che devo assolutamente vedere? Farò vedere queste foto al marito sperando che se ne innamori. E complimenti alla fotografa!

    • 1 ottobre 2013 alle 10:50

      Bella, eh? E pensa che è solo una piccolissima parte del centro storico.
      Se sei stata a Lisbona e ti è piaciuta, beh, Palermo lascia quella sensazione che ti porti addosso dopo essere stata lì.

  3. 30 settembre 2013 alle 23:17

    Amica che meraviglia! Io adoro Palermo! Sai che il giorno dopo la mia laurea sono partita x un week end lungo a Palermo? E la prima sera abbiamo cenato proprio all'Antica Focacceria! La cucina siciliana per me è una delle più buone al mondo :-)

    • 1 ottobre 2013 alle 10:52

      Davvero, amica? Non me l'avevi mai raccontato!
      Tra l'altro sei stata alla Focacceria quando era ancora lei ed era senz'altro molto più tipica e verace di come è adesso…
      :-***

  4. 8 ottobre 2013 alle 17:27

    Sono anni che mi riprometto di andare in Sicilia, poi per una ragione o per l'altra rimando sempre… Speriamo che le prossime vacanze siano quelle buone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *