Wallis Simpson nel 2013? Sarebbe stata così.

Fashion-moodboard-Wallis-Simpson-Inspired
Wallis Fashion Contest di lastanzadegliarmadi su Polyvore

Una geisha moderna ed eccentrica.
Wallis-Simpson-anni-70

Partita dalla stampa foglia della foto anni 50 del moodboard, una sua passione avevo letto non ricordo dove, e pensando che, in fondo, eccentrica lo era (beh, due divorzi e un re abdicatario per amante negli anni 30 non è certo sinonimo di conformismo, e nemmeno l’amore per Schiaparelli, eh), ma anche dalla foto qui su, che pur degli anni 70 è una delle mie preferite,

nella mia mente hanno iniziato a ricomporsi vecchie immagini
di collezioni Prada di fine anni 90
(le foglie, le foglie, le foglie, e certe flatform,
di Prada appunto,
che stavo comperando a Lisbona ma di cui mi avrebbero fatto arrivare il mio numero nel pomeriggio, quando il mio aereo era già bell’e atterrato a Milano, dove non ero riuscita a trovarle in verde).
Scarpe-platfrom-Prada-foglie
qui nella versione bordeaux
Le foglie sono verdi, il mio colore preferito.
Il passo è stato breve: ho pensato alle stampe dei kimono,
poi, a cascata,
alle eccentricissime flatform da geisha di Prada.
Mi serviva una borsa che facesse contrasto e la prima scelta era caduta sulla round bag di Chanel
Round-Bag-Chanel-S-S-2013-red
ma serviva qualcosa che facesse ancora più contrasto, quindi
 la Lego bag (verde come le foglie)
è stato il cambio più scontato.
Poi un gioiello importante,
e qui ho scelto campanilisticamente orecchini in corallo e brillanti di Bulgari (ritenendo che le foglie di Buccellati, il mio preferito, fossero troppo troppo per questo outfit già “tanto”)
Orecchini-Bulgari-in-oro-giallo-corallo-peridoto-e-pave-di-diamanti
Bulgari
La signora Simpson, ovviamente, dovrete immaginarla
nel 2013
trentenne
in vacanza
lievemente abbronzat(ina)
e in fase di passaggio da un amorazzo all’altro.
Wallis, non prendertela, ma fossi stata in te mi sarei davvero vestita così, magari, un moodboard Schiap inspired lo farò un’altra volta, oppure no e sarò di nuovo estrema!
Nota importante
 
La prima fase del #wallisfashioncontest è stata prorogata di una settimana, dunque
terminerà alle 23,59 del 27 maggio.
Vi ricordo che potrete partecipare sia con outfit post sia con moodboard a tema e che troverete tutte le istruzioni al termine del mio post di presentazione del Wallis fashion contest.
 
Vi aspettiamo!

  5 commenti per “Wallis Simpson nel 2013? Sarebbe stata così.

  1. 20 maggio 2013 alle 10:34

    bella la tua interpretazione.
    anch'io ho partecipato al contest, è la prima volta!
    momben

  2. 20 maggio 2013 alle 11:55

    Amica questo moodboard è spettacolare!!!
    Le flatform geisha con il kimono e la Lego bag sono davvero il non plus ultra: assolutamente anticonformista ma chic da morire!

  3. Anonimo
    21 maggio 2013 alle 17:26

    Nel vederlo ho pensato ti fossi ispirata alle ventilate frequentazioni della duchessa di case di piacere asiatiche…intrigante, esotico, eccentrico e fascinoso.

  4. 24 maggio 2013 alle 9:30

    geniale, la cosa che mi ha colpito è che voi fescion avete perfettamente colto nel segno acchiappando lo spirito della Wallis e rendendolo attualissimo, della serie una donna per tutte le stagioni :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *