Un nodo alla settimana #18 – One week, one knot #18

Oggi con Bailing e Meggie su Un nodo alla settimana ospitiamo ancora Giulia di 30something.
Questa volta, però, abbiamo una novità: ognuna di noi pubblica un nodo diverso, scelto per affinità.
Cosa avrei potuto ospitare se non una mise con gonna a pieghe?
***
Today on One week, one knot Bailing, Meggie and I have a special guest: our friend Giulia of 30something!
Today on our blogs we will show three different knots.
 
 
Con la gonna a pieghe (che, tra l’altro, le dico che mi piace da matti tutte le volte che gliela vedo su!), le righe più che mai intRIGAnti (e da #rubriga!), gli occhiali uguali ai miei ma in bi-colour, il nodo che Giulia ha scelto qui è quello à la Audrey.
***
Giulia chose a knot like Audrey wearing a pleated skirt, stripes and sunglasses.
 

 

 
Il nodo à la Audrey con i guanti e gli occhiali da sole, guardate!
***
Look! Giulia knotted her carré as Audrey wearing gloves and sunglasses!
Carre_stripes
Il foulard per me è mia mamma nelle foto prima di me, negli anni 60, giovanissima, ma di un’eleganza unica. Lo immagino quindi così, a coprire i capelli, magari su una macchina scoperta in una bella giornata di sole.
***
“A foulard is my mother in the photos during the 60s when she was very young and very elegant at the same time. That’s why I imagine myself wearing a foulard on my head while driving my car on a sunny day.”
 
 
 
Grazie ancora, Giulia, per queste bellissime immagini!
***
Thak you for those beautiful pictures, Giulia!

  19 commenti per “Un nodo alla settimana #18 – One week, one knot #18

  1. 6 marzo 2013 alle 9:52

    foulard bellissimo!:) avevo provato anche io, senza successo come sa Meggie, un nodo simile..

  2. 6 marzo 2013 alle 10:32

    Il foulard portato in questo modo fa molto Grace Kelly 😉
    Bellissima la giacchina a righe: sarà un mio tormentone per la primavera!

    http://www.lostinunderwear.blogspot.it

    • 6 marzo 2013 alle 13:49

      Eh, lo so, come ho detto anche a Cecilia, però il gesto di mettere gli occhiali mi ha ricordato tantissimo la foto di Audrey!

  3. 6 marzo 2013 alle 10:54

    Wow che super stile anche qua! Ho appena visto gli altri post da Meggie e da BaiLing e concludo con questo. Bellissime ispirazioni in tutti e tre!
    Ciao cara:*)

  4. 6 marzo 2013 alle 13:42

    Il nodo di Audrey è diverso, solo sotto la gola e non passato dietro al collo! L'ho studiato più volte ma è difficilissimo mantenere il foulard in quella posizione senza mollette. Fa così anni '60 però!

    • 6 marzo 2013 alle 13:48

      Lo so! Purtroppo però non ho trovato foto di Grace con anche gli occhiali e quella foto in cui Audrey li sta mettendo mi ricorda moltissimo Giulia che fa lo stesso gesto nonostante il nodo sia diverso in modo evidentissimo, l'ho scelta ugualmente per quello!

  5. 6 marzo 2013 alle 14:25

    stilosissima!

  6. 6 marzo 2013 alle 16:48

    Amica, questo nodo non riuscirò mai ad interpretarlo a dovere, quindi chapeau (o foulard?!) a Giulia!!
    :***

  7. 6 marzo 2013 alle 22:34

    Mi piace moltissimo il parallelismo con la foto di Audrey!
    Anche io allaccio sempre il carré come Giulia quando lo porto sui capelli… Vorrei provare anche il nodo à la Audrey (che è anche quello stile The Queen) ma temo troppo l'effetto Befana 😀

    • 7 marzo 2013 alle 17:32

      No, no, su di me passi à la Grace ma Audrey-The Queen è improponibile, altro che la Pina al mercato, proprio il mercato e basta :DD

  8. 7 marzo 2013 alle 17:13

    pretty

  9. 8 marzo 2013 alle 6:12

    come non pensare a Grace Kelly sulla spider in Costa Azzurra e a tutte le belle donne che hanno lasciato un ricordo per stile e classe .
    Splendido anche quell'Hermes , brava Giulia !

    A te Clarissa un grazie per le cose carinissime che mi scrivi, mi fatto fare anche una bella risata , sei troppo spiritosa !

    Buona giornata

    ave

  10. 9 marzo 2013 alle 17:03

    Ci vuole la grazia e lo stile di La Giulia per portare con tale classe il foulard sulla testa. Io non ho dubbi sull'effetto contadina Ucraina su di me. Ve lo ricordate quel vecchio spot con gli astronauti che tornavano sulla terra e dicevano "madre Russia" e c'era la contadina che diceva: "non è russia è Ucraina!". Ecco, quella ero io.

  11. 13 marzo 2013 alle 9:00

    Fantastica atmosfera….il nodo è solo diventato un mezzo per ricalcare scene di classe senza tempo! Confermo l'interpretazione sublime delle modelle…..!!!!! ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *