La #rubRiga #5: Tanz bambolina (in marinière)

blogger
Toh, chi si rivede!
Tanz bambolina, naturalmente, che oggi balla in marinière.
Vi avevo detto che amo Margiela da sempre e oggi vi dedico la più bella canzone del 1998 (e non solo), l’anno in cui la mia adorata Pattern Cut Jacket scese dalle passerelle per passeggiare per la prima volta per le strade.
Del perchè amo Margiela così tanto vi dirò un’altra volta, temo che mi toccherà spiegarlo prima di essere presa per un’ossessiva compulsiva e per giunta masochista, dal momento che potrei indossare solo il 2% dei capi senza sembrare alternativamente un sacco, un punto, un bidone o una pazza senza speranze.

***
Who is around again?
My Pattern Cut Jacket is back and it is paired with a breton shirt!
 
You know I have always been loving Margiela and today I share with you the most beautiful song (one of the most beautiful songs ever, actually) we used to listen to the radio back in the 1998, when my Pattern Cut Jacket walked on streets for its first time.

 

Pattern_cut_jacket_Margiela_HM
Pattern Cut Jacket, Maison Martin Margiela with H&M
Marinière, Petit Bateau
Jeans, Esprit
70s Gucci clutch
Sneakers, Le Coq Sportif
(oggi una discreta prevalenza di accenti sull’ultima sillaba, eh?)



early-2000-sneakers
 
 
Ho da una vita queste sneakers di Le Coq Sportif, mi ricordano un sacco di cose, in particolare certi fine settimana improvvisati in Provenza o Camargue, e hanno subito talmente tanti lavaggi che non so più quale fosse il loro colore originale.
***
I bought my Le Coq Sportif sneakers several years ago and they were washed so many times that I can’t remember their original colour.
They remind me about no planned journeys to Provence or Camargue in the Southern France.

 

Mariniere_with_suede_jacket
La marinière di oggi è la classica millerighe di Petit Bateau, con scollo a barchetta e maniche a tre quarti, il colore predominante di ciò che indosso è il beige, che amo.
***
Today I am wearing the typical Petit Bateau thin striped marinière and the main colour of my outfit is beige.

 

Mariniere
Spring-outfit

Nota

La rubRiga, condivisa con Bailing, Caia, Giulia, Meggie e Sandra e con le amiche guest contributors Antonietta di My Vintage Curves e Cecilia di Modeskine è anche su
Facebook fanpage: La rubRiga della marinière
 
Pinterest shared board: La rubRiga della marinière
Instagram e Twitter: #rubriga

  16 commenti per “La #rubRiga #5: Tanz bambolina (in marinière)

  1. 26 marzo 2013 alle 8:29

    davvero bella la giacca…come mi piace!!

    • 26 marzo 2013 alle 14:37

      La regina di suede è meravigliosa e sta su a benissimo!
      Certo, devono piacere certe linee, eh :-)

  2. 26 marzo 2013 alle 9:19

    abbiamo la stessa mariniere :))
    (io veramente ho anche quella a v con maniche lunghe e una decina di altre varianti 😀 )

    • 26 marzo 2013 alle 14:36

      Eh, sulla marca non voglio addentrarmi perchè usandola da almeno vent'anni negli ultimi tempi ho notato un crollo di qualità che mi ha addolorata, a dispetto del prezzo che, al contrario, si è alzato tantissimo, con il risultato di avermi disaffezionata :(

  3. 26 marzo 2013 alle 10:56

    Non concordo con te sul fatto che MMM non doni. Anche io avevo la tua stessa idea prima di convincermi a provarlo. Sembrano abiti cerebrali, ma in realtà sono tagliati con grande perizia(spesso in sbieco) e quendo li metti addosso assumono un'altra chiave di lettura. Oddio come la faccio difficile: ad esempio io ho una abito di lino con un collo molto complicato, ma quando lo metti addosso con la cintura alta sembra un vintage anni '30.

    • 26 marzo 2013 alle 14:34

      Dipende, Cecilia, moltissime cose sono assolutamente "normali" ma molte, quelle più sperimentali e da "vado contro" per me non vanno bene. Probabilmente non si intuisce ma sono davvero minuta, ma tanto! :-)

  4. 26 marzo 2013 alle 10:58

    Amica come sai non sono una fan di MMM ma questa giacca è davvero bella e la selezione musicale le si addice perfettamente!
    Baci :-***

  5. 26 marzo 2013 alle 12:52

    Passerò per una screanzata, ma a me Margiela non piace.
    Forse è un po' per la storia della volpe e l'uva acerba, ma a me piace sentirmi a mio agio con quello che indosso e non avendo il fisico di una modella mi risulta un po' difficile con gli abiti Margiela.

    • 26 marzo 2013 alle 14:32

      Eh, Margiela è il mio cruccio da sempre. Pur avendo un fisico proporzionato, purtroppo non posso indossare molte cose perchè sono davvero mignon e certe cose mi rendono realmente un bidone o ci sparisco in mezzo 😀

  6. 26 marzo 2013 alle 14:14

    Oddio i Bran Van 3000!! Improvvisamente sono a Bologna, nella mia stanza, è estate, siamo tutti ancora grunge e dovrei studiare….
    Grazie per questo tuffo nel passato:)
    La giacca Margiela è assurda e bellissima*
    Buona giornata Clarissa*

  7. 26 marzo 2013 alle 15:09

    Oggi, stranamente, sono di #rubriga anch'io e sono vestita negli stessi toni: marinière a righe sottilissime, jeans e tanto beige. Più un gilet giallo :)

  8. 26 marzo 2013 alle 15:26

    Tesora, come già detto, questa giacca ti sta bene contro ogni previsione (previsioni che non riguardano te ma la MMM)… io invece me ne guardo bene!!
    Quanto agli accenti… i Galli ci stanno colonizzando 😀
    Il beige ti dona particolarmente e sei adorabile, come sempre!
    :***

  9. 26 marzo 2013 alle 18:13

    Ma questa giacca???Bellissima! Molto sporty chic;-)

  10. 27 marzo 2013 alle 13:05

    Questa giacca è veramente stupenda :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *