E dall’abito nacque una cintura

60s wrapped silk cocktail dress
 
 
Ricordate la tragedia abitifera di un paio di settimane fa? L’arteriosclerosi precoce che mi ha colpita? La creatura abbandonata dalla sarta chiusa per ferie?
Ecco la creatura recuperata.
***
Do you remember my two weeks ago clothing tragedy, my amnesia, my new creature fogotten in studio while my tailor girl was away for holidays?
 
Well, let me introduce you my creature just arrived at home.
 
 


Dal momento che per starmi bene l’abitino verde andava accorciato di una decina di centimetri e forse più, una volta che ho finalmente avuto il coraggio di snaturarlo (cosa che con gli abiti vintage tendo a non fare, perchè perdono il loro fascino e la loro natura), la stoffa che sarebbe rimasta dal taglio era davvero tanta, così ho chiesto alla sarta di recuperarla e di trasformarla in una specie di obi-belt da stringere con un nastro di gros grain a doppio giro.
Ho chiesto dei campioni di gros grain a contrasto ed solo uno verde di qualche tono più chiaro.
Sono stata molto indecisa tra questo lilla che vedete in foto e un beige-taupe molto tenue ma alla fine, anche tenuto conto del mio guardaroba, il contrasto più netto ha vinto.
***
My 60s cocktail dress had to be shortened to let me fit it well so once I decided to do that I noticed that more than 10 centimeters of intact fabric would surely have lasted from the cut.
I asked the tailor to recover this fabric and sew an obi-belt to knot using a gros grain tape.
I also asked the tailor to show me some tapes of different and contrasting colours and only one of a lighter shade of green.
Al last I had to decide between a beige-grey tape and light purple one and my favourite was the one you see in the photos.
 

 

 
 
Ho già usato in vari modi la mia nuova cintura e sono soddisfattissima, anche per aver recuperato un pezzo di bellissima stoffa che altrimenti sarebbe stato eliminato!
***
I already wore my new belt several times and I am very proud of it also because I recovered a piece of beautiful fabric that would otherwise have been thrown away!
 

  20 commenti per “E dall’abito nacque una cintura

  1. 5 marzo 2013 alle 9:41

    Questa è un'idea geniale!!! Te la copio sicuro….

  2. 5 marzo 2013 alle 9:45

    Ora con questa tua creatura focalizzo meglio il consiglio che mi hai dato sulle obi-belt…
    Questa è in pieno Jappo style per quanto mi riguarda e la trovo assolutamente meravigliosa!
    Brava!
    Baci :*

  3. 5 marzo 2013 alle 10:24

    Beh molto carina la cintura creata!!! Ottima idea :)

    NEW GIVEAWAY on TSCP: Win a pair of glasses for you or your friend
    Perchè non partecipi? Ci saranno ben 7 vincitori :)
    Un abbraccio e buona giornata cara!

  4. 5 marzo 2013 alle 11:18

    questa obi e' meravigliosa!!!
    mi hai fatto venire una bella idea!
    ti copiero' sicuramente :*

  5. 5 marzo 2013 alle 11:41

    Quante ne sai:) Bellissima idea e risultato. Fa quasi emerald…e soprattutto primavera!

  6. 5 marzo 2013 alle 12:21

    hai fatto benissimo!! quel gros grain… mi ricorda qualcosa 😉
    baci

  7. 5 marzo 2013 alle 18:28

    Amica, genialata!!! Bella bella bella… ne è valsa la pena, nonostante i grattacapi 😉
    Baci :***

    • 7 marzo 2013 alle 17:26

      In effetti sapevi dell'idea ma nulla di come fosse stata realizzata! Non riesco ancora a capire come mi sia dimenticata di passare a prenderla e di come, una volta recuperata, il gros fosse esattamente la metà della lunghezza che avevamo misurato (e tagliato!!)!
      :-***

  8. 6 marzo 2013 alle 13:47

    molto bello il contrasto il colori, hai fatto bene! non ti preoccupare per gli abiti vintage, perché spesso se ne trovano di già ritoccati, una volta si usava molto più di adesso personalizzarli per avere la vestibilità perfetta :))

    • 7 marzo 2013 alle 17:29

      Ciao cara, inizialmente avevo pensato anche ad un senape brillante ma non abbiamo trovato il gros grain del colore che avevo in mente, però sono soddisfatta ugualmente con questo lilla!
      I miei abiti vintage ( e tutto il vintage, in effetti) sono di mia nonna-mamma che però hanno taglie lievemente diverse dalla mia, alcune cose riesco a tenerle ma altre vanno assolutamente accorciate :-)

  9. 7 marzo 2013 alle 10:39

    Bellissimo questo recupero! Mi piace tanto il tuo approccio alla moda :)

  10. 7 marzo 2013 alle 18:04

    Amica questa cintura è spettacolare!
    Piacerebbe anche a me farmi fare delle obi su misura, ma purtroppo qui da me trovare degli scampoli di bei tessuti è un'impresa davvero impossibile!
    Il contrasto verde-lilla è azzeccatissimo!
    :-***

  11. 8 marzo 2013 alle 6:02

    Ciao Clarissa ,
    ero proprio curiosa di vedere come andava a finire l'avventura del tuo vestito.
    Splendida idea , e che soddisfazione aver dato dignità ad un pezzo di stoffa che sarebbe finito nel cestino . Il risultato è proprio bello , brava !

    ave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *