Un nodo alla settimana #9 – One week, one knot #9

Very early 90s Gucci foulard

 

Ancora un nodo alla settimana, la rubrica del mercoledì in collaborazione con Bailing di In the mood for love e Meggie di Des petit pois gris.
 
Il modo che abbiamo scelto oggi per i nostri foulard è ancora una volta al collo, il nodo che ho scelto io è il classicissimo equestrian knot, che tra l’altro è il nodo con cui i miei foulard sono quasi sempre legati se li porto al collo.
***
Welcome to One week, one knot again, the column I share with Bailing from In the mood for love and Meggie from Des petit pois gris.
Today our foulards are around our neck again and I chose one of the most classical knots ever: the equestrian one, which is also my favourite way to wear foulards around my neck.

 

Il foulard che vi presento oggi è un Gucci dei primissimi anni 90, 1991 per l’esattezza.
I suoi colori sono il crema chiarissimo dello sfondo, il blu navy, l’oro e qualche tocco di rosso rubino.
Il motivo sono gli orologi a catena e le chiavi, per me intese come simbolo di controllo del proprio tempo, ancor prima di essere semplicemente lo strumento per la carica degli orologi.
***
My foulard is a very early 90s Gucci one.
 
Its colours are very light cream, navy blue, gold and a bit of deep red.
The pattern: chain watches and keys.
I guess that the keys are to be intended first of all as the power to rule our time and then as simple instrument to charge the watches.

details
Questo foulard mi ricorda un periodo molto bello della mia vita: il Progetto Erasmus in Scozia dove sono stata per il “winter term“, le feste, i prati sterminati, la nebbia, le pecore enormi, i gabbiani giganti, il mio primo conto corrente e la mia prima carta di credito, i treni per Londra, “smell like teen spirit” dei Nirvana, la prima musica house, i fiordi, i bed and breakfast, i castelli in rovina a picco sul mare, il the, i muffin con la marmellata di fragole, gli esami a multiple choice, la mia stanza al college, le corse attraverso il parco quando eravamo in ritardo a lezione, sognare in inglese, le amicizie di quelle che diventano eterne.
Lo indossavo quasi sempre in vita, come una obi-belt, su degli hot-pants tartan verde e blu (il mix&match era una passione anche allora), i collant pesanti e gli stivaletti Hogan.
Non è il foulard più bello tra i miei ma è il mio preferito perchè per me, con il suo carico di ricordi, rappresenta davvero una delle ricchezze dell’uomo: il tempo.
***
This foulard reminds me the time I lived in Scotland during the winter term attending the Erasmus Project at the University.
I clearly still remember the balls, the green grasses, the fog, the sheeps, the seagulls, my first account and my first credit card, the trains to London, Nirvana’s “smell like teen spirit” and the newborn house music, the fjords, the ruined castles over the sea, the bed and breakfasts, the tea and the muffins with strawberry marmelade, multiple choice tests at university, my room, running throgh the park being late for classes, dreaming in english, neverending friendships.
 
I used to wear this foulard as an obi-belt, over tartan hot-pants with heavy pantyhoses and Hogan booties.
 
This is not the most beautiful foulard I own but it is my favourite because it really represents to me the time as a treasure.

 

detail of a key

 

Oggi piove a dirotto, quindi l’outfit (e le foto) vanno di conseguenza: sportivissima, un po’ brit per i colori e i tessuti e foto indoor poco prima di uscire.

***
Today it is raining hard so my outfit is very sporty and a bit brit and I took indoor pics just a minute before running out.

 

 

Burberry Brit montgomery jacket (also seen here)
Paolo Pecora – Milano early 2000s cardigan
Zara silk-cotton and cachemire light turtle-neck pull
Sartoria Libra cigarette pants
Hernry cotton’s chain-belt (also seen here)
Sax man-style booties (also seen here or here)
 

 

 

 

  9 commenti per “Un nodo alla settimana #9 – One week, one knot #9

  1. 28 novembre 2012 alle 10:14

    che bel post, Chiara! mi sono immaginata proprio tutte queste cose, e ho ricordato anche io la Scozia, dove sono stata ormai più di vent'anni fa! Il carrè è bellissimo e tu, così bionda mi piaci tantissimo! Un bacio!!

    • 28 novembre 2012 alle 14:31

      Grazie, Giu', la Scozia in autunno-inverno è incredibile. In autunno in particolare, quando la natura cambia e poi quegli spazi, le pecore che si vedevano già dall'aereo in discesa :D, Edimburgo e le feste del college!
      :-***

  2. 28 novembre 2012 alle 10:21

    Che bello questo foulard!!! Il nodo di questa settimana è estremamente chic.
    Che bella esperienza l'Erasmus in Scozia … io sto facendo il lavaggio del cervello a mio figlio perché tra qualche anno vorrei che lo facesse, ma lui è troppo comodo a casa sua: gli farò leggere questo post, chissà che si convinca ;)))

    http://www.lostinunderwear.blogspot.it

    • 28 novembre 2012 alle 14:32

      Claudia, se decidesse di non andare e se l'università la fa nella stessa città in cui vive, perderebbe una delle esperienze più formative dell'età pre-lavorativa…

  3. 28 novembre 2012 alle 10:53

    Anche questo nodo mi pare semplice e mi piace molto!!!Bene bene, anche questo lo inserisco nei miei possibili nodi. Mi piace un sacco il tuo Montgomery…è bellissimo! Ne voglio uno da un pezzo. Ho avuto questo cappotto credo fino ai 20 anni…ed iniziavo a non sopportarlo piu!! Invece ora lo vorrei…in particolare l'ultimo che ho avuto, fuori bordeaux e dentro blu scuro…quanto sarebbe stato trendy quest'anno??? SIGH.
    Alla fine, in seguito al uto suggerimento, ho risposto anche io alla chiamata di Grazia!!! vediamo come andrà… 😉 un baicone…msbx

    • 28 novembre 2012 alle 14:35

      Marta, questo nodo è stra-semplice e portabilissimo con tutto, tra l'altro è il nodo al collo che uso di più perchè mi funge da "turtle-neck" anche ai top con scollo tondo e con il freddo per me è fondamentale.
      Il montgomery in effetti è una giacca che arriva poco più giù della vita, è sveltissimo e lo adoro!
      Ahhh, ti sei iscritta!!! Alè, un'altra amica da votare!!!
      :-***

  4. 28 novembre 2012 alle 17:44

    Tesora, innanzitutto grazie per oggi, è stato un piacere incontrarti in carne ed ossa!
    Quanto all'outfit, ti ho già detto tutto: carré splendido, nodo molto chic e giaccone bellissimo.
    Baci baci baci :-***

  5. 29 novembre 2012 alle 9:38

    bellissimo outfit amica.
    e meraviglioso racconto.
    io vorrei un armadio pieno solo di queste cose.
    sono davverp quelle che vestono meglio e ti rendono unica!
    e i tuoi stivaletti li adoro
    :*

  6. 29 novembre 2012 alle 23:59

    Tesora che racconto stupendo!
    Mi sono immaginata te al college stile Candy Candy in Scozia con Terence… molto romantica e sognante!!!
    Bellissimo sia il foulard che il nodo, che mi ricorda molto il modo in cui annodavo il plastron ai tempi delle mie gare di equitazione.
    Un bacione cara e ancora grazie per le chiacchiere di stamattina :-***

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *