Un nodo alla settimana #8 – One week, one knot #8

Herbier-de-gavarnie-Hermes
Herbier de Gavarnie by Francoise de la Perrier
First issue: 1994/95

Escales Mediterranéennes by Christine Henry
First issue: 2003

Ancora le amiche con i loro foulard all’appuntamento con la rubrica Un nodo alla settimana, in collaborazione con Bailing di In the mood for love e Meggie di Des petit pois gris.
 
Oggi è ancora Fabiana a mostrarci i suoi foulard e ha scelto di presentarcene due in particolare legandoli con il nodo cowboy e con il nodo della famigerata scialletta.
***
Today the column I share with Bailing from In the mood for love and Meggie from Des petit pois gris has a special guest again: is a special edition again: Fabiana shows us her foulards and two ways to wear it, the shawl and the cowboy knot!



La scialletta – The shawl (carré: Herbier de Gavarnie)

 

Herbier-Gavarnie-Hermes2

 

 
Il tema del foulard è quello dell’erbario, una breve carrellata delle piante tipiche della zona di Gavarnie, paese dei Midi-Pyrénées, regione bellissima al confine con la Spagna.
I colori dell’Herbier di Fabiana sono tenui e in particolare sul bordo, come già aveva fatto notare Bailing la scorsa settimana per il suo foulard, anche dalla foto si intravedono le piccole api a tessitura jaquard.
Anche questa volta Fabiana ha giocato con il tone sur tone, riprendendo con il foulard il celeste delle maglie e ha deciso di enfatizzare la serietà del nodo indossando le perle.
Il nodo a scialletta ci sta sfidando!
***
The foulard’s pattern is the Gavarnie’s herbarium and its colours are bright and soft.
 
Fabiana chose to wear her foulard creating a tone sur tone effect  again and she enphasized the lady-like shawl knot pairing it with pearls.
 
The shawl knot is slowly becoming a challenge for us!
herbier-detail1
Herbier de Gavarnie: details
 
Herbier-detail2


Il nodo cowboy – The cowboy knot (carré: Escales Mediterranéennes)

Hermes-cowboy-knot


Fabiana: “Questo carré è una piccola creazione d’arte e mi affascina per la bellezza dei suoi disegni.
Ci sono simboli Romani, Greci e Arabi e tesori naturali del mare.
E’ un omaggio al Mediterraneo che ha dato vita ad un mosaico di cultura, di colori e spiritualità.
Qui sono nati i grandi miti come Atlantide, la grande isola perduta, o la storia delle sirene che cercano di adescare Ulisse. Come un esploratore in un territorio esiguo si possono visitare vestigia romane in Libia, la preistoria in Sardegna, le città greche in Sicilia e la presenza araba in Spagna e il mare che cambia colore continuamente.
E’ lo specchio del mutamento continuo dell’essere umano: un elogio alla diversità.

In questo caso Fabiana ha scelto di richiamare il rosa della giacca con i particolari rosa del suo carré, e il grigio tenue del bordo sul rosa della giacca è uno degli accostamenti cromatici che preferisco.

***
Fabiana says: “This carré is fascinating. It is a tribute to the Sea and its mosaic of colours, cultures and spirituality.
Every civilization arised from this element, here the great myths were born, such as the story of Atlantis, the island lost under the sea, or the sirens.
It invites you to an imaginary tour to discover vestiges of the Roman world in Libya, prehistory in Sardinia, Greek cities in Sicily, the Arab presence in Spain.
It is a tribute to diversity.”
Escales-Mediterraneennes-detail
details
Escales-Mediterraneennes-Hermes-details
Grazie di nuovo a Fabiana per l’ispirazione e, voi, continuate a mandarci le vostre foto!
***
Thank you Fabiana for being our inspiration again!
And you… keep on mailing us your photos!

 

foulard-Hermes-appesi

 

Fabiana’s Hermès foulards: she began to collect them from age 25

 

Some of Fabiana’s carrés, from up left:
– Le Laboratoire du Temps by Pierre Marie
Issue: 2012
– Herbier de Gavarnie by Francoise de la Perriere



First issue: 1994/95



– Les Plumes by Henri de Linares

 

First issue: 1953
Reissues: 1989/90 1990
– Couvertures et Tenues de Jour by Jacques Eudel
First issue: 1974
Reissues: 1981 1987/88 2000 2000/01 2001 2001/02

 

  9 commenti per “Un nodo alla settimana #8 – One week, one knot #8

  1. 23 novembre 2012 alle 9:56

    Amica, ringrazio anche te per il lavoro di ricerca sui carrés… sei un genio!
    Come ho già detto di là, mi piacciono tantissimo entrambi i nodi: grazie quindi a Fabiana per la partecipazione!
    Un bacio e buona giornata!

    • 26 novembre 2012 alle 10:56

      La nostra amica ha fatto il grosso, grazie a lei innanzitutto!
      Tutti quei foulard appesi sono un sogno….
      :-***

  2. Anonimo
    23 novembre 2012 alle 13:43

    Cara Clarissa,
    un doveroso grazie anche a te per la magnifica ospitalità.
    Siete state bravissime nel ricercare tutti i dati storici relativi ai carrè, che io, da vera superficiale non avevo neanche contemplato. Ora son in fissa e voglio fare un elenco cronologico dei miei acquisti . Ho una certezza ahimè:il mio primo carrè è stato comprato a Firenze nel 1987.Era un edizione limitata per il gran numero di passaggi di colore, creato appositamente per i 150 anni della Maison ,di color rosa tenue,rappresentava un cavaliere circondato da fuochi d'artificio. Miseramente è stato perso quattro anni dopo durante una corsa forsennata nel tentativo di arrivare in orario ad un 'appuntamento. Ancora oggi me lo sogno. Grazie grazie ancora Fabiana

    • 26 novembre 2012 alle 11:00

      Carissima Fabiana, eccomi!
      Innanzitutto grazie grazie e grazie ancora per le foto, le descrizioni e i racconti.
      Hai dei foulard strepitosi, non saprei scegliere quello che preferisco e hai un modo di indossarli che mi colpisce tutte le volte per gli accostamenti cromatici, sono una "malata" di colori sia in armonia sia in contrapposizione e le tue scelte di tone sur tone trovo che siano particolarmente aggraziate e di buon gusto e soprattutto non banali, cosa difficlissima soprattutto nel tone sur tone, secondo me!
      Oh no il foulard scivolato via!!! Spero che l'appuntamento ne sia valso lo smarrimento…!!
      Ti abbraccio e grazie ancora!

  3. 23 novembre 2012 alle 17:14

    Rimango sempre affascinata da questi meravigliosi foulards e da come si possono utilizzare ;)))

    http://www.lostinunderwear.blogspot.it

  4. 24 novembre 2012 alle 11:36

    L'idea dell'elenco cronologico è bellissima!
    Vorrei farlo anche io con date e luoghi d'acquisto ma dubito che mio papà si ricorderà mai certi dettagli!
    Che amarezza amica per quella perdita :-(
    A me è capitato di lasciare uno dei miei sulla sedia di un ristorante e di essere rincorsa da un cameriere… ancora mi vengono i brividi se ci ripenso!
    Baci ad entrambe :-***

    • 26 novembre 2012 alle 11:15

      Questa storia del foulard scivolato via nella corsa è da lacrime :-( e l'idea dei tuoi scivolati al ristorante mi dà i brividi!
      :-***

  5. Anonimo
    24 novembre 2012 alle 15:39

    Chiedo venia alle lettrici per l'apostrofo , lo so che è maschile e quindi non serve ma è un refuso.A mano non mi sarei sbagliata. Fabiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *