Oli vegetali: oro liquido per la tua pelle e i tuoi capelli?

Dopo i consigli sui fondi minerali, ho chiesto a Giulia di Le Diable Rose di scriverci degli appunti sugli oli vegetali, le loro proprietà e il loro utilizzo sulla nostra pelle e non solo.
Buona lettura!

 

image: courtesy of Le Diable Rose

Già da qualche anno si è diffuso l’uso degli oli vegetali per la cura del viso, del corpo e dei capelli.
Puri o miscelati con altri oli vegetali o essenziali (che non sono la stessa cosa), vengono spesso indicati come prodotti indicati nella cura della pelle secca e matura.
Ma è davvero così?
Innanzitutto gli oli non sono tutti uguali. Ricchi di vitamine liposolubili (specialmente A ed E, preziose per la pelle), possiedono una densità differente a seconda della specie vegetale da cui sono estratti e, quindi, una penetrazione attraverso la pelle assai variabile.
Inoltre, non sono benefici solo per le pelli che necessitano di nutrimento, anzi: gli oli vegetali sono ottimi seboequilibranti (infatti l’Olio per il Viso Dr. Hauschka è indicato per la pelle grassa!).
Una breve carrellata di quelli più diffusi.
 
image: courtesy of Le Diable Rose
 

 

Olio di mandorle. Il più noto, in quanto quello diffuso da più tempo, utilizzato soprattutto nella cura del corpo. È un olio a media densità, inodore (evitate le versioni profumate se siete suscettibili alle allergie). Attenzione: irrancidisce in breve tempo.
Olio di cocco. Utilizzato soprattutto nella cura dei capelli, ingrediente base del mitico Monoi de Tahiti. E’ solido sotto i 20°C.
Olio di jojoba. In realtà chimicamente non è un olio, ma una cera liquida. Molto indicato anch’esso nella cura dei capelli, è leggero e si assorbe facilmente. Riequilibrante cutaneo, favorisce la luminosità e l’elasticità della pelle del corpo e del viso. Sul cuoio capelluto risulta un ottimo coadiuvante nel ridurre seborrea e forfora.
Burro di karitè. Solido a temperatura ambiente, altamente nutriente e dotato di elevata dermocompatibilità, si scioglie al calore del corpo. Indicato soprattutto per la cura delle pelli molto secche, nei mesi freddi e in condizioni meteo avverse (vento ecc.).
Olio di argan. Coadiuvante nel rallentare il processo di invecchiamento, è indicato per idratare la pelle e ha effetti rafforzanti sulle unghie fragili e sui capelli secchi. Non unge e si assorbe velocemente.
Olio di rosa mosqueta. Ha un alto contenuto di acidi grassi polinsaturi dalle proprietà protettive e normalizzanti, possiede una efficace azione restitutiva e rigenerante per pelli stanche o danneggiate. Combatte la formazione di rughe e aumenta l’elasticità cutanea, contrastando i cedimenti dei tessuti.
Olio di germe di grano. Nutriente cutaneo ha proprietà antiossidanti, nutrienti ed emollienti; compensa gli inaridimenti cutanei e la disidratazione provocata dagli agenti atmosferici. Migliora l’aspetto estetico delle pelli secche e senescenti, favorisce la luminosità e l’elasticità della pelle.
Ci sono poi numerosissimi altri oli, meno noti ma altrettanto ricchi di proprietà (macadamia, carota, vinaccioli, nocciola, armellina, canapa, borragine, enotera ecc.), ognuno con caratteristiche peculiari che possono essere utilizzati per gli usi e le tipologie di pelle più diverse.
Come per i cosmetici, si possono dare indicazioni generali, ma poi di fatto ognuno deve trovare il “proprio” olio, quello che mostra la maggiore affinità con la propria pelle e i propri capelli, e la propria modalità di utilizzo (su pelle e capelli asciutti oppure umidi ecc.).
Io, ad esempio, difficilmente uso gli oli puri, ma li utilizzo sempre miscelati a gel di aloe (in questo momento, ad esempio, sto usando per il viso, due sere la settimana, le Perle Olio Cura Levigante di Weleda – Wild Rose Musquée con il Gel Aloe Bio 99,9% di Planter’s) perchè ho la sensazione che sulla mia pelle l’olio puro abbia una penetrazione ridotta e il gel di aloe, aumentando il livello di idratazione, lo veicoli meglio negli strati superficiali dell’epidermide.
image: courtesy of Le Diable Rose

 

Stessa cosa ho notato per i capelli: l’uso degli oli puri tende, paradossalmente, a inaridirmi i capelli invece di nutrirli!! Per cui come impacco pre-shampoo diluisco l’olio prescelto (cocco o jojoba) in una buona quantità di condizionante (di solito uso il Balsamo Splend’Or al cocco oppure altro equivalente: l’INCI non è male, ma come dopo shampoo non sono sufficientemente corposi per i miei capelli, mentre utilizzati come impacco per veicolare gli oli sono eccezionali).
E voi, usate gli oli vegetali? e come li usate?

  6 commenti per “Oli vegetali: oro liquido per la tua pelle e i tuoi capelli?

  1. 16 novembre 2012 alle 14:40

    io uso l'olio di mandorla puro sia sul corpo che sui capelli.
    sulla pelle sempre quando è umida, e sui capelli solo sulle punte dopo lo shampoo e da asciutti, mai come impacco.
    risultato: pelle morbidissima e capelli lunghi 120 cm(giuro).
    non mi limito solo agli oli puri, ho infatti eliminato creme e detergenti industriali e mi lavo solo con sapone autoprodotto o farina di avena o di grano sareceno. un ottimo modo per lavarsi e idratarsi é ungersi di olio prima della doccia e frizionarsi sotto l'acqua con un vecchio asciugamano di spugna. Sembra radicale e difficile lavarsi e curare pelle e capelli in questa maniera invece è facile, economico e instintivo!

  2. 17 novembre 2012 alle 8:24

    Interessantissimo: avrei pensato che non si potessero utilizzare oli sul viso (io ho una pelle mista), mi aprite un mondo ragazze!!
    Secondo te, potrei chiedere consiglio all'erborista di fiducia per scoprire l'olio più adatto a me?
    Grazie!!
    Baci ad entrambe :-***

    • 19 novembre 2012 alle 14:18

      se non hai voglia di sperimentare ti consiglio l'Olio per il Viso del Dr. Hauschka. Come tutti i prodotti di questa ditta, è ottimo. Provalo e fammi sapere 😉

  3. 18 novembre 2012 alle 6:34

    ciao

    molto interessante questo post.
    Superata la diffidenza iniziale ….poi non li abbandoni più.
    Per i miei capelli l'olio di argan è un vero toccasana applicato 2/3 ora prima dello shampoo, e per il corpo dopo l'estate , quando ci vuole qualcosa in più di una semplice crema per ridonare elasticità alla pelle stressata dal sole trovo che un olio sia l'ideale .
    Non conosco la linea Flora che presenti tu .(mi informerò )
    Sono rientrata da qualche giorno da un meraviglioso viaggio in India , e lì è un paradiso per questo tipo di shopping , la medicina Ayurvedica
    ha molti farmaci e cosmetici in questa formulazione e qualche cauto acquisto è stato fatto!
    …..comunque tu non scordare l'olio di fegato di merluzzo per i tuoi bambini ( per bocca naturalmente ) affronteranno meglio i piccoli inevitabili malanni di stagione.

    Ave

  4. 18 novembre 2012 alle 23:22

    Che post interessante ragazze!
    Io sono una grande consumatrice di oli di ogni tipo per viso, corpo e capelli, e proverò sicuramente l'impacco fatto con condizionante + olio… chissà che non migliori anche sui miei capelli l'effetto idratante dell'olio!
    Un bacione ad entrambe :-***

  5. 19 novembre 2012 alle 10:56

    In estate sono una fan dell'olio solare, ma anche in inverno non scherzo: ho un'intera collezione di oli per il corpo, a partire dall'olio di argan (che effettivamente metto talvolta anche sul viso), all'olio di mandorle dolci (particolarmente indicato nelle zone a rischio smagliature), all'olio satinante da usare anche sotto la doccia ;)))

    http://www.lostinunderwear.blogspot.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *