La vie en …. vert!

Olive tree and grass in my parents’ garden

 

Il mio colore preferito sin da piccola è il verde in tutte le sfumature ma principalmente il verde smeraldo e il verde salvia/oliva.
Vesto di verde da sempre, spesso ho accessori verdissimi, i miei turchesi virano con forza al verde, non ho gli occhi verdi ma mio fratello si’.
Il verde è vita, è natura, è “eco” (un argomento nonché stile di vita che mi sta particolarmente a cuore) e finalmente da un paio di stagioni è anche glamour!Quest’estate dalla stanza degli armadi sono comparse un paio di cosette verdi che, ovviamente, non ho lasciato al loro posto e che vi posterò quando mi arriverà l’ispirazione!

Anche voi siete verdi come me?
***
I’ve been loving green colour since I was young. It is my favourite one in its whole palette but I have a clear preference for emerald green and sage/olive green.
I’ve always worn green, I often use very green accessories, my turquoise turn strongly to green, I have not green eyes but my brother does.

Green is life, is nature, is “eco” (a very important way of life to me) and during the last two seasons it has become glamour as well!


Last summer a couple of interesting green things came out from stanza degli armadi and I did not left them there of course. I will show you them when I will find my inspiration!
Are you green too?

E in ultimo un desiderio, un’altra borsa verde!

***
At the end here it is something for my wishlist, another green handbag!


Fotos from:
www.donnamoderna.com
Borbonese magazine adv F/W 2011-12

…. e io, che “solo rosso e le sue nuance” tranne quando avevo vent’anni, ho ceduto a QUESTO dopo rimuginamenti di mesi, da quando cioè ne ho sentito parlare per la prima volta.

Dite che è troppo troppo?
***
…. and after “only red and its shades” except when I was 20, I surrendered to THIS after ruminating on it for months.
Do you think it is too much?


green woodden robemanteau





  9 commenti per “La vie en …. vert!

  1. 28 settembre 2011 alle 12:46

    Scriverò un commento lunghissimo a questo post!
    – L'albero di ulivo dei tuoi genitori è un vero incanto!!! Deve essere vecchissimo!
    – Io non sono mai stata una grande appassionata del verde ma lo sto pian piano riscoprendo da qualche anno, e devo dire che certe tonalità mi hanno davvero conquistata… il verde petrolio per esempio, il verde salvia o quello che nella mia scatola di pastelli si chiamava "verde di Prussia".
    – Sai che alcuni degli abiti che hai postato li ho visti dal vivo durante la FW di marzo?!
    Come il cappottino in lana di Les Copains (che mi era piaciuto molto) e i cuissardes di velluto di Alberta Ferretti, favolosi!
    Purtroppo però nei negozi non ce n'è traccia di questi stivali incantevoli (o per fortuna, perché potrei fare qualche follia!)
    – Bellissimo il baule verde!
    – E sul Peridot non posso che darti ragione perché come sai ho ceduto anche io!
    Ecco… ho finito!
    Un bacione :-***

  2. 28 settembre 2011 alle 15:48

    bello il verde, è un colore caldo e piacevole, soprattutto d'inverno, se è petrolio o bosco mi fa stare bene e mi fa venire voglia di avere i capelli rossi..infatti immagino te Bai Ling con un cappottino seventies verde e gli stivali en pendant…e so che saresti perfetta! il verde salvia mi piace sulla pelle abbronzata e lo userei per mille oggetti in casa o per le pareti,..mi rilassa tanto..lo smalto lo trovo bello e meno audace di tanti verdi in circolazione, il fatto che sia opalescente dovrebbe smorzare l'effetto poi…credo..

  3. M.E
    29 settembre 2011 alle 7:20

    Thanks for your comment and for following:)

    I also bought the Peridot and it is a really nice color for this season!

    Love your blog and following too x

    http://fashion-gourmet.blogspot.com/

  4. M.E
    29 settembre 2011 alle 7:21

    Thanks for your comment and for following:)

    I also bought the Peridot and it is a really nice color for this season!

    Love your blog and following too x

    http://fashion-gourmet.blogspot.com/

  5. 30 settembre 2011 alle 21:05

    mi piace molto il verde bosco…sarà perché sono montanara!!!
    ti faccio tanti complimenti per le foto precedeni…fantastiche.
    ciao momben.com

  6. Eva
    1 ottobre 2011 alle 9:18

    Amo il verde nelle ultime stagioni, prima devo ammettere di averlo sempre un pò snobbato.

    Mi ha conquistato una gonna in lana presa lo scorso inverno. Da lì in poi, la nostra relazione è stata un continuo crescendo ;-))

  7. 2 ottobre 2011 alle 5:46

    il verde mi piace in tutte le sfumature , ma io non so per quale strano motivo acquisto solo il verde acido .

    per lo smalto non condivido il tuo entusiasmo.L'ho provato in profumeria con il tester ….ma mi sentivo come ET , ho pensato che poi sarei uscita con il pugno chiuso per non far vedere le unghie …..meglio lasciar perdere .

    ave

  8. 3 ottobre 2011 alle 12:56

    Ci sono, ci sono, in questo periodo un po' presa da faccende "bambinesche" ma vi leggo con vari mezzi in tempo reale!

    @Roberta- BaiLing:ciao Cara, confidavo in te come sostenitrice del Peridot! Sai che non ho mai preso uno smalto di Dior, adesso urge provarli :). Mi sa proprio che i nostri gusti sono molto simili, tra le foto che ho postato il cappottino di Le Copains e i cuissardes della Ferretti (insieme all'ultimo abito di Valentino) sono i miei preferiti! Un bacione a te!

    @Fiorella: ciao e benvenuta! Anche io scrivendo del verde ho pensato subito ai capelli rossi di BaiLing!

    @M-E: thanks for following me too!

    @Ilaria-Nonsidicepiacere: grazie, detto da te che sei bravissima, poi, mi fa ancora più piacere!

    @Momben: ciao Ben, ti ho mai detto che ho passato innumerevoli agosti in Cadore dai miei cugini? Meraviglioso…

    @Eva: mi piacerebbe vedere la tua gonna! Un bacio

    @Ave: davvero acquisti il verde acido? Sei fortunata, devi avere i colori giusti (e non solo) per sceglierlo e indossarlo! Che a te (e ad Ilaria che infatti non a caso non si è pronunciata) non piacesse il Pridot ne ero sicura. Forse inizio a conoscervi un po' :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *